Posted on 9 giugno 2021 By

Il peggio sembra definitivamente alle spalle, e la voglia di tornare a uscire e “riveder le stelle” è tanta, per tutti; anche una semplice pizza con gli amici, dopo quasi due anni lockdown più o meno duro, può sembrare una conquista.Così abbiamo pensato di organizzare una serata speciale: venerdì 18 giugno, ore 20:00, presso il Circolo Acli Gl’Incontri, in Via Gramsci 705 a Sesto Fiorentino (vd. mappa), cena a base di prodotti del Commercio Equo e Solidale e, in particolare, provenienti dal mondo della lotta alla mafia.

Menù della serata

Pizza margherita

con mozzarella di bufala campana della cooperativa Le Terre di Don Peppe Diana

Fonduta di cioccolato

Banane del commercio equo affogate nel blocco di cioccolato fondente extra Altromercato

Limoncello

di Libera contro le mafie

Bevande

Vino e birra del commercio equo e solidale

Il tutto al prezzo complessivo di 15€/persona.

Potete prenotare utilizzando il form online che trovate QUI, oppure:

  • telefonando al 3204398967
  • scrivendo una email a associazione@villaggiodeipopoli.org

Vi aspettiamo!

Eventi


La “Guida al consumo critico” di Safari Njema, per Altromercato

Posted on 23 febbraio 2021 By

Cos’è Safari Njema

Safari Njema è un’associazione empolese che pone le proprie radici nelle esperienze personali di alcuni ragazzi e ragazze, che hanno condiviso, per più o meno tempo, l’esperienza scout. Nasce ad aprile 2010 da un gruppo di ragazzi di Empoli, come proseguimento naturale di un’esperienza di volontariato internazionale presso la missione salesiana nel villaggio di Chiùre (Mozambico).

L’associazione è impegnata sia in ambito internazionale sia in ambito locale, attraverso il sostegno del progetto Isabelinha, progetti di formazione e sostegno al volontariato e sensibilizzazione sui temi dell’interculturalità.

Da ottobre 2010 Safari Njema fa parte del VIDES Internazionale, associazione presente in più di 40 paesi del mondo.

La guida al consumo critico

Di recente, per Altromercato, nell’ambito di un progetto che ci vede coinvolti e che è stato realizzato con il contributo di Regione Toscana, Safari Njema ha realizzato una Guida al consumo critico i cui contenuti si possono leggere anche sulla loro pagina Facebook.
Ecco qualche estratto:

Perché i prodotti ecosostenibili costano di più?

Nonostante oggi la sostenibilità sia un tema caro a molti consumatori, il prezzo è la principale determinante al momento dell’acquisto.
Dai dati emersi da un sondaggio condotto da Findomestic in collaborazione con Doxa, la maggior parte dei consumatori acquista prodotti sostenibili purché non costino oltre il 10% in più degli altri ed emerge che un cittadino su quattro non possa permettersi spese aggiuntive per tali prodotti.
Secondo le leggi del mercato una domanda bassa favorisce un innalzamento dei costi, ma ci sono altri fattori che contribuiscono. La Fast Fashion è un esempio lampante di questo meccanismo.

I prezzi stracciati di prodotti non sostenibili sono realmente dannosi. Al di là dell’alimentare un consumo eccessivo e patologico e a contribuire ad un inquinamento crescente (oltre all’utilizzo di fibre tessili sintetiche difficili da smaltire, spesso rimangono invendute tonnellate di prodotti: l’emittente danese TV2 riporta che H&M tra il 2013 e il 2017 ha bruciato 60 tonnellate di vestiti nuovi per non rinunciare a stock di produzioni enormi), l’aspetto maggiormente critico consiste nello sfruttamento di manodopera a livello mondiale.

«Quando tutto è concentrato nel creare profitto, i diritti umani, dei lavoratori e il rispetto dell’ambiente vengono dimenticati».

Il mercato equo e solidale mira ad una sovversione di questo ordine finora costituito, che noi tutti alimentiamo ogni giorno.
I prodotti ecosostenibili si basano su un lavoro etico, che garantisce diritti ai lavoratori, prevede una distribuzione dei profitti maggiormente equa e presta finalmente attenzione ad una produzione controllata sia da un punto di vista ambientale sia da quello della filiera produttiva.
Queste condizioni implicano una serie di costi maggiorati che l’azienda deve sostenere, e che quindi portano ad un aumento di prezzi dei prodotti destinati ai consumatori.

In quanto consumatori seriali cerchiamo la migliore offerta, l’occasione imperdibile. Raramente ci chiediamo come e dove sia prodotto quel capo e quell’alimento, il nostr obiettivo è un affare, che spesso porta uno svantaggio ad altri. Realmente, ciò che non pago io lo pagherà un altro al posto mio.
Consapevoli di questo, è necessario saper discernere ciò che è sostenibile da ciò che non lo è.
Spesso i grandi marchi si nascondono dietro etichette “bio” e “green” senza realmente sostenere politiche verdi o tutele. E’ nostro compito rivendicare prodotti che siano certificati, di cui sia tracciata la catena di produzione, dall’azienda agroalimentare a quella di moda, così da poter effettuare scelte più responsabili.

Notizie


Vuoi fare il Servizio Civile da noi? Puoi!

Posted on 18 gennaio 2021 By

Il Servizio Civile Universale è rivolto a tutti i ragazzi/e tra i 18 e i 28 anni compiuti che vogliono dare un contributo concreto ad un’economia più equa e sostenibile, rispettosa dell’uomo e dell’ambiente.

Dura 12 mesi, è previsto un rimborso spese di 439,50 € mensili, ti offre corsi di formazione, crescita personale e professionale e l’opportunità di sperimentare forme di lavoro innovativo in una impresa sociale, presso la Bottega del Mondo della tua città.
Il nostro progetto offre un ampio numero di attività in Bottega che vanno dalle attività didattiche nelle scuole alla promozione dei progetti di commercio equo, dalle fiereeventi e mostre, e ad altre attività di economia solidale

C’è tempo fino a lunedì 15 febbraio, ore 14:00, per presentare la domanda.

SCARICA IL BANDO

ATTENZIONE:
la domanda di partecipazione va presentata esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) che prevede l’accesso esclusivamente tramite spid raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone, QUI.

 

Notizie


Convocazione assemblea ordinaria dei soci

Posted on 28 ottobre 2020 By

E’ convocata, secondo quanto previsto dall’art. 8 dello statuto, l’assemblea ordinaria dell’associazione Il Villaggio dei Popoli Onlus,

per deliberare sul seguente ordine del giorno:

  1.     approvazione del rendiconto economico finanziario dell’esercizio 2019 allegato;
  2.     varie ed eventuali.

In ottemperanza alle recenti disposizioni igienico sanitarie, l’assemblea si svolgerà il giorno mercoledi 28 ottobre 2020 alle ore 7.00 in prima convocazione e il giorno giovedi 29 ottobre 2020 alle ore 21.00 in seconda convocazione, mediante collegamento telematico sulla piattaforma appositamente predisposta, a cui sarà possibile collegarsi cliccando sul seguente indirizzo:  https://meet.jit.si/villaggiodeipopoli

Il presente avviso sarà affisso presso la sede legale dell’associazione.

Il presidente

Marco Bindi

Assemblee


EQUOFESTA – Giornata regionale del Commercio Equo

Posted on 16 settembre 2020 By

Sabato 3 ottobre 2020, in molte città toscane, si terrà una nuova edizione della Giornata regionale del Commercio equo & Solidale.

Colazioni, incontri, dibattiti: tutto in una giornata.

Eventi


Questo sito appare più completo se acconsenti all'impiego dei cookies. Accettando permetti a noi e ad altri siti ( come google e facebook...) di scrivere alcuni innocui file sul tuo computer. Per maggiori informazioni visita la nostra pagina sulla privacy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi